La crisi e le responsabilità degli economisti.pdf

La crisi e le responsabilità degli economisti PDF

Giancarlo Bertocco

Gli economisti sono stati accusati di non aver previsto la crisi esplosa nel 2007-2008. In realtà le loro responsabilità sono ben più pesanti. Negli ultimi quarantanni essi hanno elaborato una teoria che escludeva che in una economia di mercato potesse verificarsi una crisi catastrofica. La professione economica, utilizzando questo modello, ha sottovalutato i segnali di instabilità emersi negli anni della Grande Moderazione e ha favorito scelte e comportamenti che hanno provocato la paralisi del sistema finanziario e la successiva recessione mondiale. Gli avvenimenti recenti devono indurre gli economisti a modificare profondamente la teoria tradizionale. Il libro presenta un approccio teorico, elaborato sulla base della lezione di economisti eretici come Marx, Keynes, Schumpeter, Kalecki, Kaldor e Minsky, che mette in evidenza lorigine strutturale dellinstabilità di una economia di mercato. Comprendere la natura della crisi contemporanea è essenziale al fine di definire politiche che creino benessere. È difficile ricavare terapie efficaci da diagnosi sbagliate. Una teoria che sostiene che le crisi non sono possibili non è una solida base per definire misure capaci di ridurre linstabilità endogena di una economia di mercato.

Questa crisi pone seri problemi per la professione di economista. Bisogna chiedersi in quale misura gli economisti si fossero resi conto che la finanza era su un percorso insostenibile, perché non hanno incluso le variabili finanziarie nei modelli macroeconomici, perché la grande maggioranza ha ignorato i segnali d’allarme lanciati da alcuni solitari accademici.

2.58 MB Dimensione del file
9788895399942 ISBN
Gratis PREZZO
La crisi e le responsabilità degli economisti.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.caprotection.com.au o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

03/01/2021

avatar
Mattio Mazio

Alan, molti commentatori hanno criticato in maniera massiccia l'abilità degli economisti nel prevedere l'insorgere, la portata e la gravità della crisi finanziaria che ha recentemente investito l'economia mondiale. Nella tua lectio magistralis hai addirittura parlato di "crisi della teoria economica". Business Insider ha chiesto a una serie di esperti come vedono il 2021 e quali eventi presumibilmente ne segneranno il corso: i progressi sul fronte sanitario avranno senz'altro ripercussioni sull'andamento dell'economia e sulla socialità. Vediamo quali sono le prospettive mese per mese.

avatar
Noels Schulzzi

Giancarlo Bertocco, "La crisi e le responsabilità degli economisti" (Brioschi, Milano 2015) (Amazon page)Gli economisti sono stati accusati di non aver previsto la crisi esplosa nel 2007-2008. In realtà le loro responsabilità sono ben più pesanti.

avatar
Jason Statham

Appello degli economisti: "Le politiche restrittive aggraveranno la crisi" Articoli Correlati. ... Pur non nascondendo le gravi responsabilità che competono a buona parte della classe dirigente nazionale per non aver saputo attuare politiche che favorissero lo sviluppo del paese, ... La crisi europea e il suo aggravamento, ...

avatar
Jessica Kolhmann

Questa crisi pone seri problemi per la professione di economista. Bisogna chiedersi in quale misura gli economisti si fossero resi conto che la finanza era su un percorso insostenibile, perché non hanno incluso le variabili finanziarie nei modelli macroeconomici, perché la grande maggioranza ha ignorato i segnali d’allarme lanciati da alcuni solitari accademici.