Il destino nella vita delluomo.pdf

Il destino nella vita delluomo PDF

Amadeus Voldben

In pagine piene di logica e di avvincente lettura, Amadeus Voldben dimostra che “ognuno è artefice del proprio destino”, poiché ciascuno, con le proprie azioni, scrive le pagine del proprio libro della vita. Ogni uomo cammina su un tracciato che in parte non ha fatto lui, ma ha comunque una certa libertà di volere, decidere e agire, creando altre cause che, a loro volta, produrranno effetti di gioia o di dolore, di benessere o di sofferenza. Pertanto, ciò che si definisce “destino” non è da attribuire ad altri che a se stessi. L’uomo evoluto è quindi un collaboratore cosciente del piano divino, che regola la vita universale e l’evoluzione individuale. L’Autore insegna dunque al lettore come divenire signore del suo destino, libero da costrizioni e imposizioni, poiché, come scrive un grande mistico

il destino dell'uomo « Tra noi e l'inferno o il cielo c'è di mezzo soltanto la vita, che è la cosa più fragile del mondo » B. Pascal, Pensieri da un articolo di Adriano Tommasi pubblicato nella rivista "Cristianesimo Oggi" n. 1, 1994 La religione non è così una dimensione secondaria o accessoria nella vita dell'uomo; di essa quindi non si può fare a meno senza danno. Perciò l'areligiosità, l'ateismo non sono scelte indifferenti o di poco conto, ma sono estremamente gravi, perché pongono in questione l'essere e il destino dell'uomo.

4.27 MB Dimensione del file
9788827209745 ISBN
Gratis PREZZO
Il destino nella vita delluomo.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.caprotection.com.au o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Se il destino dell’uomo è annegare… annegherà anche in un bicchiere d’acqua 28 maggio 2020 / fabio Pandiscia / 2 Comments Nella vita di tutti noi sono esistiti e continueranno ad esistere momenti “particolari”: i momenti in cui decidiamo cosa fare. Dunque l'opera di conquista giunge all'ultima fase dell'opera di Dio che precede l'approdo dell'uomo al meraviglioso destino. Un'esistenza simile è la vita futura dell'uomo sulla Terra, è la vita più sulla Terra l'esistenza a cui l'uomo aspira quella che non ha mai raggiunto nella storia del mondo. È l'esito finale dell'opera di gestione di ...

avatar
Mattio Mazio

L'unicità dell'uomo ... esortazioni di Blaise Pascal, l'uomo dovendo valutare ... essere abbandonato al suo destino, di forma vuota dell'attività dello spirito, ... realizzazione, produce la realtà divenendo autoproduzione...

avatar
Noels Schulzzi

Così nella vita umana, passa la bufera delle passioni, passa il fulmine che schianta portando via qualche cosa di te, di caro a te, di vicino a te, incenerisce qualche cosa che ti appartiene ma poi ti riprendi, rinverdisci ancora, ti risolleverai forte come prima, la cenere sarà spazzata via dal vento o dalla mano dell’uomo che ti è vicino

avatar
Jason Statham

il destino dell'uomo « Tra noi e l'inferno o il cielo c'è di mezzo soltanto la vita, che è la cosa più fragile del mondo » B. Pascal, Pensieri da un articolo di Adriano Tommasi pubblicato nella …

avatar
Jessica Kolhmann

Il Cielo: destino dell'uomo Lectio Divina per la Domenica dell’Ascensione – Anno A – 1 giugno 2014. ... a dare frutti nuovi anche nell’ambito della vita consacrata, ripristinando quella che era stata la prima forma consacrazione femminile nella Chiesa, l’Ordo Virginum. Destino e Psicologia Junghiana. Nell’analisi del rapporto tra Destino e Psicologia, ci focalizzeremo soprattutto sul concetto di Daimon. James Hillman, prendendo spunto dalle ricerche del suo maestro Carl G. Jung, ha sviluppato un pensiero piuttosto curioso ed estremamente avvincente su questo aspetto.